Ricerca e innovazione

NOVITA’ SU DEGENERAZIONE MACULARE SENILE

Uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Siena ha reso note nuove scoperte nella lotta alla degenerazione maculare senile (AMD), una malattia retinica considerata la prima causa di cecità nei paesi sviluppati. Vai all’articolo

Ricerca e innovazione

TROMBOSI POLMONARI DA COVID

Scoperto il meccanismo che provoca le microtrombosi polmonari nelle forme più gravi di COVID-19. Identificato il meccanismo patogenetico di attivazione delle microtrombosi polmonari e la molecola chiave di questa attivazione, cioè l’interleuchina 6. Vai all’articolo

Ricerca e innovazione

COVID-19: MALATTIA MULTIORGANO

I polmoni ed il cuore non sono gli unici organi bersaglio del Covid-19. Lo dimostra uno studio appena pubblicato da The Journal of Infectious Diseases ed al quale ha collaborato l’INMI “Lazzaro Spallanzani” con l’University College di Londra. Vai all’articolo

Ricerca e innovazione

STUDI SU METASTASI K MAMMELLA

Il tumore della mammella è la forma di cancro più diffuso fra le donne. L’insorgenza delle metastasi rappresenta lo stadio più avanzato di questa patologia e la sua principale causa di morte. La comprensione dei meccanismi che portano alle metastasi è pertanto fondamentale. Vai all’articolo

Ricerca e innovazione

NANOTECNOLOGIE PER TRASPORTO FARMACI

In ambito biomedico ci sono numerose nanostrutture in studio per rilascio di farmaci, protesi, sensori, ingegneria tissutale e genomica. In questo approfondimento si descrivono le tipologie di nanoparticelle usate come metodo innovativo di trasporto e consegna dei farmaci. Vai all’articolo

Ricerca e innovazione

ISS: AGGIORNAMENTO STUDI SU CORONAVIRUS

Sono 58 gli studi in corso sui vaccini anti Covid-19 nel mondo, di cui 7 arrivati alla fase 3, mentre per le terapie sono 1836, e in questo caso ha raggiunto la fase 3 il 16%. Sono 63 gli studi condotti in Italia, di cui il 92% con uno scopo terapeutico e l’8% con uno

Ricerca e innovazione

NUOVI BERSAGLI PER MALATTIE AUTOIMMUNI

Lo studio, pubblicato sulla rivista Nature Genetics da un team di genetica umana all’Università di Sassari e associato dell’Istituto di ricerca genetica e biomedica del Consiglio nazionale delle ricerche, è condotto su circa 4.000 individui in Ogliastra e apre la strada a nuove possibilità terapeutiche per le malattie autoimmuni. Vai all’articolo

Ricerca e innovazione

TERAPIE AVANZATE TRA RICERCA E ISTITUZIONI

Sono 10 al momento le terapie avanzate a disposizione in Europa. La sfida è quella di lavorare in maniera condivisa per aumentarne il numero garantendo l’accesso e la sostenibilità, attraverso un’alleanza permanente tra tutti gli attori coinvolti. Vai all’articolo